lunedì 1 febbraio 2016

Stealth Profisha 525

Dopo aver pazientato qualche mese finalmente mi è arrivato il nuovo kayak.
Stealth Profisha 525, prodotto in Sudafrica. Vetroresina e composito.
Non vedo l'ora di vararlo



giovedì 19 febbraio 2015

Vela Kayak Tribord

Benchè sia utile solo per il vento di poppa, ho deciso di acquistare questa vela per iniziare a fare i primi passi.
Per il suo costo ( circa 50 euro da decathlon ) sembra di buona fattura.
Vedrò di provarla quanto prima. Al momento ho provato a montarla a secco, e grazie alla sua superficie di 1.4 metri quadri, penso che la spinta sia discreta.



lunedì 16 febbraio 2015

San Valentino in Kayak

Sabato 14.02.2015, finalmente il mare ci ha permesso di uscire. Spot prescelto: Pino di Lenne ( TA)
Un pò di traina col vivo ( sgombri) senza esito e un pò di pesca alle seppie















martedì 9 dicembre 2014

Uscita Adriatica presso Monopoli ( BA )

E alla fine domenica 07.12.2014 ho deciso di raggiungere i miei amici baresi per una bella uscita Adriatica.

Meraviglioso lo spot, completamente diverso dalle spiagge sabbiose joniche.

Siamo entrati in acqua alla ricerca del vivo, ma a traina abbiamo avuto esiti negativi. Decidiamo di provare a sabiki, ma abbiamo fatto il pieno solo di perchie :oops:

Ad un certo punto, complice anche il fastidioso vento decidiamo di tornare sottocosta.

E qui per la mia felicità, considerando che sullo Jonio scarseggiano, ci divertiamo a pescare aguglie, e che Aguglie!

Il mio terminale 0,14 ha resistito ben poco, considerando che la pezzatura andava dai 30 ai 50 centimetri. Esca coreano.
Per fortuna ne avevo una bella scorta.

Decidiamo di iniziare a trainare, l'aguglia appunto, dapprima sottocosta e poi sui 20 metri di fondo, con l'ausilio di un guardiano da 300 gr. ma i nostri sforzi non danno esito.
Verso la fine della giornata, assistiamo a delle scene meravigliose, che ci lasciano a bocca aperta.
Come aveva comunicato Nanni, vediamo più di una volta le aguglie impazzite scappare a destra e a manca. L'amico Roberto Nuca riesce a intravedere una sagoma nera, inconfondibile. Era un tonno rosso di almeno una ottantina di chili, che si aggirava sottocosta, alla ricerca di cibo.
Dopo qualche attimo, ne vedo uno anch'io: ma questa volta il "mostro" esce dall'acqua con un salto imperioso e si reimmerge a fare manbassa di prede.

Decido di ritirare la mia esca, per "paura" di essere TRAINATO in ALBANIA :lol ...........e lo stesso fanno gli altri.
Non siamo pronti per duelli di questa portata.

E' Stata comunque una bella esperienza, e nonostante la distanza percorsa, ho passato davvero una bella giornata

















:()